5/6 Febbraio 2022 – ROMA

Docente: Guido Gavazzi

Il seminario si baserà sul metodo Jaques-Dalcroze, uno dei principali metodi della pedagogia musicale moderna creato daEmilé Jaques-Dalcroze, compositore, improvvisatore e pedagogo. Le sue idee hanno influenzato la musica, la pedagogia, la danza ed il teatro del ventesimo secolo e continuano ad essere in primo piano nella pedagogia musicale e ad avere ampia diffusione in tutto il mondo.
La ritmica Dalcroze sviluppa la consapevolezza corporea, le capacità di coordinamento, l’ascolto, la musicalità e le capacità di espressione e di esecuzione vocali, strumentali e corporee. L’evento musicale viene vissuto passando dalla percezione corporea all’analisi e alla produzione. Un approccio didattico operativo e mirato prevede il coinvolgimento attivo e globale, lo sviluppo delle potenzialità individuali e la crescita del gruppo.
Si svilupperanno la comprensione degli elementi musicali di base quali pulsazione, tempo, ritmo, metro, e i collegamenti tra il corpo, la mente e la sfera emotiva, finalizzati ad una percezione ed assimilazione profonda degli elementi musicali.
Le proposte verranno presentate sotto forma di esperienze individuali e di gruppo, corporee, vocali e strumentali e verteranno su argomenti quali: ritmo; durate; moduli e sequenze; suono e silenzio; dinamica e agogica; parametri del suono, frase, forma. Ampio spazio verrà dato all’improvvisazione: corporea, vocale estrumentale.

Destinatari

Docenti di musica, musicisti e tutti coloro che si interessano di musica e/o didattica

Luogo e orari

UPTER – Via 4 Novembre 157, Roma

Sabato: 9.30 – 16.30
Domenica: 9.30 – 16.30
con un’ora di pausa